Scalare con respirazione accelerata

La sfiga continua, dopo la morte della femmina di apisto ora mi trovo il maschio di P. scalare boccheggiante…
Dopo averlo trattato con successo con gillfish per una leggera batteriosi alle pinne ora è appunto boccheggiante, con un aeratore la situazione migliora leggermente, ma davvero poco.
Il mio unico sospetto è che abbia le vie orali ostruite in qualche modo, non manifesta alcun altro sintomo (tanto che 5 giorni fa ha tentato una riproduzione) se non il fatto che quando mangia estroflette la bocca e scuote la testa a scatti rapidi, sembra quasi che non riesca a “deglutire” quel che ha in bocca…qualche idea?
Nel dubbio ho somministrato granulare inumidito con succo d’aglio

Mah… che non sia una parassitosi

A livello branchiale o intestinale? E senza alcun altro sintomo o manifestazione?

Beh morte dell’altra femmina, batteriosi alle pinne, respiro accelerato… certezze non ne ho e senza un esame sono sintomi abbastanza vaghi ma non lo escluderei

Calma calma calma, la femmina di apisto era in un’altra vasca, sorry mi sono espresso male :sweat_smile:

1 Mi Piace

questo è quello che succede quando cerca di mangiare qualcosa

Bella roba. Prova a vedere come evolve però è strano

Oltre ad aver iniziato a somministrare aglio ho anche alzato la temperatura…vediamo se cambia qualcosa.

Nel caso avessi qualcosa di stronzo in vasca che accorgimenti dovrei avere prima di cambiare ospiti?

Dipende da cos’è quel qualcosa di stronzo. In generale immaginando che non vuoi far seccare tutto ma intendi salvare qualcosa direi che puoi fare un trattamento molto forte senza pesci in maniera da ammazzare tutto quel che si trova (dico senza pesci perché sennò ammazzeresti pure loro magari) e riparti da quel che hai cioè fondo e piante

Qualcosa tipo bactrim combinato con flagyl?

Perché bactrim?

Perché non voglio rimanga cellula animale viva, che sia procariote o eucariote.

Non funziona esattamente così soprattutto con gli antibiotici :sweat_smile: cioè in realtà è il concetto giusto applicato alla situazione sbagliata

Ci tenevo a esprime chiaramente la mia idea :joy:

Comunque la situazione sta peggiorando, boccheggia molto affannato e comincia a sostare vicino alla superficie…

Isolerei e proverei un antiparassitario. Se funziona ti tocca trattare anche La vaca principale

Quale consigli e con che dosaggio?

Questa la situazione attuale…sto provando a fare un tampone per avere un’idea sul cosa andare a combattere…

Questo è il risultato dell’ “analisi” al microscopio

Riesci a evidenziare meglio i parassiti? Per didattica…

Isolerei il maschio e lo userei da cavia. Userei un antiparassitario contro trematodi e cestodi. Se funziona lo userei anche in vasca

se non erro dovrebbero essere i pallini neri che si vedono sul margine della squama

al momento come trattamenti papabili ci sono il tremazol (di difficile reperibilità) e il droncit (molto costoso), tutti e due i medicinali contengono praziquantel, che sembrerebbe essere il principio attivo più efficace.
Il flagyl cercherei di evitarlo perché più mirato verso i parassiti intestinali che, stranamente, non ho in vasca…