L'acquario dei miei discus

Ciao a tutti ragazzi, vi presento la vasca per i primi miei discus
IMG_20190811_210345

VASCA
E’ una vasca artigianale che misura130x50x65h, dove il vetro frontale e quello laterale sono stati fatti in vetro extra-chiaro; è chiusa con coperchi in vetro.
Colonna d’acqua di 60cm.

TECNICA

  • Filtro artigianale interno a 4 scomparti: nel primo scomparto sono presenti delle spugne a grana grossa e due riscaldatori da 300W della Newa. Il secondo ed il terzo sono riempiti con lana di perlon, cannolicchi Siporax ed in piccola parte con Seachem Matrix. Nell’ultimo scomparto è presente la pompa Newa 1400 e spugna a grana fine come ulteriore supporto biologico.
    La mandata del filtro è stata divisa in due getti, uno che crea il circolo in vasca e l’altro che a mo di fontanella permette un’ossigenazione migliore dell’acqua.

  • Illuminazione: powerLed ad alta resa cromatica ed a luce fredda gestito da Arduino. Il fotoperiodo è h12-22 compreso delle fasi di alba-tramonto gestite da Arduino.

ALLESTIMENTO

  • Fondo: sabbia extrafine ambrata. Ho aggiunto rametti e foglie di castagno/quercia/magnolia a scopo quasi esclusivamente estetico (hanno poco impatto sul ph dell’acqua).

  • Legni sottili di castagno (che piano piano verranno integrati/sostituiti da legni di maggiore circonferenza in modo tale da sostituire quelli sottili che marciscono in fretta e da suddividere meglio nuovi territori quando i discus saranno adulti).

  • Piante: Nymphaea da laghetto e photos. Il photos è stato aggiunto come aiuto per l’assorbimento dei nitrati e fosfati visto che da qualche settimana hanno cominciato a diffondersi delle alghe filamentose marroni. La Nymphaea, seppur non riesce a creare l’effetto del “cono d’ombra”,con le sue foglie crea delle zone di ombra sul fondo (anche se non molto percepibili).

GESTIONE

Cambi settimanali di 50lt. Aggiunta più o meno costante di foglie di castagno/quercia/magnolia/catappa.

CHIMICA DELL’ACQUA

  • 130 uS

  • pH 7

  • Kh 3

  • NO2 0 / NO3 0-5

DISCUS
Dovrebbero essere dei f2 o f3 con strain selvatico; ho segnalato al venditore una coppia che aveva (simil Brown) e gli dissi che come strain li preferivo simili a quelli per evitare selezioni “stra-colorate” ed innaturali che non mi piacciono. Così mi ha selezionato 8 esemplari.
Attualmente, credo anche definitivamente, sono gli unici pesci che popolano/popoleranno l’acquario: sono tanto appagato dall’osservazione e dalle interazioni che vi intercorrono da non correre il rischio di snaturarle causa presenza di altri pesci. Evito così anche competizioni per il cibo.

IMG_20190811_174703 IMG_20190811_174907_1 IMG_20190811_175457 IMG_20190811_175723 IMG_20190811_175104

ALIMETAZIONE DISCUS
Do loro cibo x3-4 volte al giorno alternando del granulare (ancora fine) del Shg, artemia a cubetti liofilizzata, granulare Immunopro della Sera ed un pastone vegetale (con qualche gamberetto frullato) ispirato da @Diego. Per due volte a settimana l’artemia liofilizzata la inzuppo di Garlic Guard della Seachem a scopo preventivo.
In linea generale sembrano tutti mangiare tutto.

OSSERVAZIONI SULLA VASCA
Il filtraggio sembra supportare bene il carico organico a parte il problema che sto affrontando di quelle filamentose marroni complice anche la mia leggerezza nell’aver aspettato due settimane per effettuare il primo cambio d’acqua; sicuramente ciò avrà portato alla proliferazione di quelle alghe anche perché l’unico via di smaltimento degli inquinanti che avevo era affidata alla Nymphaea. Ora appunto sto cambiando 50lt a settimana ed ho inserito il photos che sta facendo spuntare le prime radici in acqua. Vedremo se darà una mano alla Nympahea e se riuscirò a tenere a bada le alghe… nel frattempo i discus sembrano gradirle quando brucano sui rami :yum:

OSSERVAZIONI SUI DISCUS
L’ambientamento è stato abbastanza semplice; i valori dell’acqua ai quali li teneva il venditore era pressappoco gli stessi di quelli che ho in vasca.
I primi giorni dall’inserimento erano molto schivi: mangiavano con voracità ma al minimo movimento brusco scappavano sul vetro posteriore per nascondersi. Ora sono molto più abituati alla mia presenza.

Dopo circa 2 settimane che li alimentavo a solo granulare e artemia liofilizzata ho notato un paio di discus che facevano feci bianche e lunghe. Di conseguenza ho aumentato la temperatura sui 32°-33°, cominciato ad usare il Garlic guard ed integrato la loro dieta con il pastone e l’altro granulare della Sera; tempo circa una settimana ed il sintomo è scomparso (cacca bella grossa e marrone :rofl: ).

Poco dopo aver sistemato loro la dieta, ho assistito a quella che probabilmente è stata la definizione delle gerarchie: due discus in particolare (che non erano neanche tra quelli più grossi) mostravano una forte territorialità nei confronti degli altri compagni soprattutto quando davo loro il cibo, monopolizzando il fondo della vasca dove questi due brucavano il cibo depositato. Il tutto è durato forse una settimana.

La situazione attuale è molto tranquilla: a distanza di quasi due mesi sono leggermente cresciuti, mangiano sempre e con molta voracità, non ho più notato episodi di aggressività intraspecifica anzi girano spesso in branco e quando non disturbati si spargono sull’intera vasca.
Sono descritti come pesci monotoni ma ad ora ci perdo parecchio tempo nel vederli girare per la vasca, mangiare le alghe sui legni e soffiare sul fondo per far alzare il detrito e mangiare eventuali residui di cibo (comportamento bellissimo da osservare, anche perché diverso dagli altri ciclidi che ho avuto che invece filtravano il fondo in bocca). Stupendi.

Nel concludere questa piccola presentazione vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato fino ad ora nella realizzazione di questo piccolo sogno, dalla tecnica alla gestione dei pesci e della vasca, nello specifico @Fav0z @Diego @Ananas

3 Mi Piace

Un po’ di alghe in questa fase sono più che normali… anche dopo in realtà. L’importante è che non proliferino troppo. Per il resto bella vasca👍

1 Mi Piace

Piccolo aggiornamento a distanza di parecchio tempo!
Purtroppo dell’intero gruppo sono rimasti veramente in pochi! Degli 8 si sono sviluppati solo in 3 quasi sicuramente per mia mancanza di esperienze che ha portato ad una mediocre gestione della situazione!
Dei 3 sviluppati uno è morto molto probabilmente per stress perché sempre torturato dal maschio che dai comportamenti sembra volersi accoppiare!
Sono rimasti quindi ancora un discus sottosviluppato ma si è formata finalmente una coppia che sta portando avanti una deposizione! Speriamo di poter ripartire da qui con qualche consapevolezza in più!
Purtroppo il maschio sembra avere sempre piccoli problemi di batteri ma nonostante valori nella norma, appetito normale ed estratto di catappa non migliora! La femmina è in formissima.
Allego qualche foto
IMG_20201108_145734
IMG_20201108_145722
IMG_20201107_135912
IMG_20201107_132455

2 Mi Piace

Che bello risentirti :grin:

Purtroppo fa sempre dispiacere sentire brutte notizie sui pesci, tuttavia l’importante è fare tesoro di queste esperienze ed evitare errori o sbagli (per quanto possibile).
Tienici aggiornati :+1:

1 Mi Piace

Purtroppo al primo giorno di nuoto libero sono spariti tutti! Moltissimi sono stati prepati dal terzo discus quando si allontanavano dai genitori! Tanti altri si sono dispersi in vasca e poi probabilmente predati!
La femmina l’ho vista un po’ più sconsiderata rispetto al maschio che spesso recuperava i piccoli che lei lasciava in giro!

Speriamo ci riprovino!
Pensavo di spostare il 3° discus in caso di una prossima riproduzione! Pensate possa funzionare?

Per aiutare la coppia, la aiuta, specialmente se non è esperta; possono volerci alcuni tentativi di riproduzione prima di riuscirci.
Magari farei riprovare una seconda volta

Proviamo a lasciare com’è allora e vediamo se fanno di un errore una virtù :joy:
Forse ho anche influito io con la mia emozione che li ha un po’ disturbati! Anche se comunque ci sono giornali attaccati al vetro dell’acquario :joy:

Io proverei almeno per un’altra volta. Così fanno un po’ di esperienza; la coppia non dovrebbe “scoppiare” per una seconda riproduzione fallita.

Speriamo daii!! Tanto alla fine hanno un solo “rivale” da gestire!!
Stavo invece valutando anche l’inserimento di qualche corydoras; magari tra un po’ di tempo per lasciare tranquilla la coppia perle prime riproduzioni!

Può essere che ci siano possibilità, non la vedo una cosa impossibile a priori (spero :upside_down_face:)

Per i Corydoras, l’allestimento va bene e potresti scegliere una specie più adatta alle temperature e ai valori. Considera che sono comunque specie che condividono lo stesso spazio in acquario (fondo), quindi consiglio di pensarci bene su.

Pensi si possa creare una competizione alimentare eccessiva che possa sfavorire una delle due specie?

Così a priori non saprei dire l’entità del problema ma è in generale meglio evitare troppe specie nello stesso livello. Dipende comunque da numero, dimensioni dell’acquario etc

1 Mi Piace

Nuovo tentativo!
Oggi, a distanza di 9 giorni, hanno nuovamente deposto cambiando però posto!
Vi allego qualche foto che sono riuscito a scattare durante la deposizione anche se venute male perché temevo di avvicinarmi e disturbarli! Incrociamo le dita :crossed_fingers:t3:
IMG_20201117_190052
IMG_20201117_190146
IMG_20201117_190002

2 Mi Piace

Aggiornamento in ritardo!
Subito il giorno dopo la deposizione sono sparite le uova…
Purtroppo non so se le hanno mangiate i genitori o il terzo discus…
Speriamo in una terza deposizione…

Speriamo bene :crossed_fingers:
Dai che poi quando imparano dovrebbero darti soddisfazioni :smiley:

Speriamooo! Mi tocca mettere i cornini sull’acquario :rofl::rofl::hot_pepper::hot_pepper:

1 Mi Piace

Terzo tentativo di riproduzione: al primo giorno di nuoto libero nessuno è sopravvissuto!
La femmina sembrava preoccuparsi poco della prole che girava maggiormente intorno al maschio!
Non sono riuscito a capire se sono stati predati!
Il padre era relativamente vicino all’aspirazione del filtro quindi può essere che siano stati aspirati, anche se ho fermato con dei filtrini le gettate della pompa per fermare un po’ la corrente in vasca.
Non capisco se è ancora loro inesperienza o sbaglio qualcosa io! :thinking:

Questo può essere e non è necessariamente un problema.

Può essere stato anche il filtro. Io avevo “insaccato” il tubo di aspirazione con una calza fine per evitare fisicamente l’aspirazione. Purtroppo anche a portata ridotta l’aspirazione risulta più forte dei piccoli avannotti, che potrebbero anche nuotarci intenzionalmente dentro.

Sbagliare è difficile: se hai fatto l’allestimento adeguato, il resto lo devono fare principalmente i pesci, specialmente se non intendi, giustamente, separare i piccoli e accrescerli a parte, ignorando le cure parentali.

Cavoli io ho il filtro interno! Dovrei comunque provare con una calza tanto dovrebbe essere trattenuta anch’essa dall’aspirazione!

L’allestimento è minimale! Ci sono dei legni verticali sui quali depongo e null’altro!
Onestamente mi trovo un po’ nel mezzo! Nel senso che non vorrei separarli perché poi mi troverei a gestire più pesci di quelli che potrei (o dovrei cercare a chi cederli) ma dall’altra parte vorrei comunque riuscire a “ripopolare” un minimo la vasca e farlo con la discendenza sarebbe figo!

Rimane da valutare se eventualmente togliere il 3° discus (anche sarebbe l’equivalente di separare la coppia :joy:)

Non saprei, anche io sarei perplesso in una situazione del genere.
Proverei comunque intanto a proteggere il meglio possibile l’ingresso del filtro.

1 Mi Piace