Fertilizzazione

Ciao a tutti
Sono nuovo , e cerco di darvi più info possibile in modo da poter crescere e migliorarmi in questo fantastico mondo dell acquariofila , tutto è partito con l acquisto di un black moor acquistato dalla Mia ragazza quando facevo il turno notturno perche diceva che gli teneva compgnia , ma vederlo in una vaschetta mi faceva soffrire cosi quando ci siamo sposati e siamo andati via di casa ho acquistato questo acquario usato ma tenuto veramente bene , un ferplast dubai 240litri con due neon t5 da 39w

  • il mio acquario è allestito con ghiaietto arrotondato della dennerlene quarzo nero , non ho nessun terriccio sotto , metto delle
    Power tab e uso easy life profito 20 ml
    Settimanali ma ho optato per la somministrazione giornaliera di 2,8 ml ho una radice di mangrovia ,
  • per l allestimento ho letto vari forum ecc , ovviamente mi sono affidato anche dal commerciante , infatti il ghiaietto mi sono trovato a sostituirlo perchè i corydoras si tagliavano i baffetti , per quanto riguarda la scelta dei pesci , sono convinto che gli oranda hanno un fascino incredibile , sono buffi , goffi nel nuotare e non stanno mai fermi quando mi avvicino al vetro mi seguono ovunque ,e poi ci sono tipologie tipo il panda e altri che sono veramente fantastici , anche per una questione economica . Ho comunque escluso subito il filto interno e ho acquistato un pratiko 400 new generation sovradimensionato per il mio acquario ma avendo letto che gli oranda sporcano molto ho preferito abbondare , honfatto maturare la vasca 6 settimane prima di inserire i primi pesci . Lezione imparata dal primo avvio dove il commerciante mi disse con questo attivarore 24/48 h poi tutti morti .
    I valori del acqua del mio acquario sono ph7,5 gh 4 kh 6 no2 0 no3 5 po4 0
    Come cibo lo alterno dalle verdure sbollentate al mangime classico in granuli , perchè non li faccio mangiare a galla per via della vescica natatoria . I cambi li faccio settimanalmente o ogni 10/15gg dipende dai valori che rilevo cambio solitamente un 20% settimanale
    Ho avuto una riproduzione in acquario ma purtroppo nessun sopravvisusto non ero preparato e non sapevo come muovermi , ho curato una volta l ictio con ottimi risultati e nessuna perdita .
    Passiamo alle note negative allora una malattia sola al momento mi ha fatto morire un oranda che praticamente aveva le squame rialzate e purtroppo è morto , e questa è una cosa a cui non sono preparato io osservo molto i pesci le loro abitudini ecc e capisco abbastanza velocemente se qualcosa non va , per cui questa è una cosa che voglio imparare non voglio più che mi muoia per questa malattia senza fare nulla .
    Seconda cosa le piante , ce chi dice che gli oranda mangino tutto , dalla mia esperienza ce del vero ma nel mio caso non sono cosi divoratori se alimentati bene poco e spesso , io a volte gli do due pasti al giorno con verdure e piante manco le guardano , poi per alcuni tipo vanno ghiotti e non ce nulla da fare .allora vi posto lo start del mio acquario!
    24/02/2018
    immagine|690x387

07/04/2018

15/04/2018

9/05/2018

Fino a qui direi una bomba a quanto crescita , dopodiche

Disastro non so perchè ne per come , allora ho cambiato al volo i neon mi sono messo a fertilizzare con parsimonia e le cose sembrano leggermente meglio ad oggi la situazione è


Oggi dovrebbe arrivarmi il conduttivimetro e volevo acquistare tutto per il protocollo pmdd se non erro e farmi il fertilizzante a casa , ho anche la co2 mi sono preso un estintore mi sono tornito l adattatore e la lascio attaccata sempre sembrava che le piante crescessero di più ma magari sbaglio ho il misuratore permante e sembrerebbe che la quantità sia giusta ma voi saprete sicuramente indirizzarmi meglio . Per il resto se avete delle domande a cui posso darvi maggior chiarezza su cose che posso tornarvi utili per aiutarmi io sono qui pronto ad imparare e a seguire i vostri consigli

Ti ho spostato in Fertilizzazione (avevi aperto da un’altra parte).
Dovresti cancellare la traccia e mettere al suo posto le informazioni del tuo acquario :wink:

Dal titolo direi che è un topic per la sezione fertilizzazione.
Da quello che scrivi, mi sembra da “mostraci il tuo acquario”.
Io intanto ho spostato in “fertilizzazione” però se non va bene, dimmelo che ricambiamo.

Non so se hai già letto un po’ di articoli nel nostro sito, come avrai visto cerchiamo di far gli acquari per far star al meglio i nostri pesci. Questo non vuol dire che con altri metodi non stiano bene, semplicemente che non ci accontentiamo che sopravvivano, ma vogliamo qualcosa di più: vogliamo osservare i loro comportamenti naturali, vogliamo che si riproducano, ecc ecc.

Da qui mi vengono spontanei già dei consigli. Vedendo il tuo acquario ho pensato subito “questo è il suo primo acquario, ed è stato consigliato male”. Tuttavia, tutti iniziamo con acquari dove abbiamo iniziato male.
Popolazione:

  • dalle foto noto pesci rossi, corydoras, e tetra neri? Non riconosco gli ultimi.
  • secondo me devi decidere se fare un acquario amazzonico, oppure un acquario per pesci rossi. Essi vanno da soli, non puoi abbinarci cory e tetra ovviamente.
  • Quindi, che cosa vorresti ottenere dall’acquario? Perché può essere bello in entrambe le maniere, ma così com’è ha qualche problema.

Morte 24/48h:

  • hai ragione, è sbagliato mettere i pesci subito. Ma vedo che dopo te ne sei accorto e hai risolto. Comunque se son morti in 24 ore dall’avvio dell’acquario, probabilmente son morti per altri motivi. Se l’acquario non è maturo, muoiono dopo una quindicina di giorni circa.

Ti lascio il link all’articolo sul ciclo dell’azoto. È un articolo leggermente più complesso di quelli che trovi in giro. Tuttavia se lo capisci bene, arrivi già a un livello che ti farà capire moltissime cose. Puoi sempre leggerlo una prima volta, e poi salvartelo per rileggerlo più avanti quando hai più esperienza:

Fondo e allestimento:

  • il ghiaino non va bene per i corydoras. Che non si rovinino i barbigli io penso sia necessario, ma non sufficiente. Nel senso: “ok che non se li rovinano, ma è veramente il fondo migliore per loro?”
  • se opterai per loro, allora probabilmente dovrai cambiare fondo, o almeno una parte di esso, per fare una zona sabbiosa. Non so se hai mai visto video “underwater” degli ambienti naturali dei corydoras, essi razzolano il fondo in cerca di cibo. Privare loro di questo comportamento, non li fa morire, ma non è nemmeno la soluzione ottima.
  • le rocce che hai messo son calcaree? Se opterai per tenere i pesci rossi allora va bene, altrimenti bisognerà indagare anche su questo.

Fertilizzazione:
Finalmente l’argomento del topic…

  • easylife non è male. Se non l’hai finito, finiamo quello.
    *pmdd ne esistono molti. Quale in particolare? Io usavo una fertilizzazione “mista” perché alcuni pmdd hanno parecchi difetti: oligoelementi sbilanciati, integratori di fondo adatti alle piante da vaso, ma sicuramente inadatti in acquario, ecc ecc. Tuttavia i sali son sali, quindi molte cose son fattibili home made.
  • Devi solo star attento alle quantità. Tutti i protocolli commerciali per acquario, ti tengono valori di fertilizzante in acqua quasi sempre bassissimo e irrilevabile. Dovrai mantenere questa filosofia, anche se all’inizio sarai tentato a esagerare, galvanizzato dalla crescita delle piante. Perché non potrai quindi esagerare, pianta sana=pesce sano, no? Perché se le piante son sane per una grossa quantità di nutrienti, i pesci stanno nuotando in una zuppa di nutrienti, che non fa benissimo. Purtroppo son effetti anche a lungo termine, e quindi spesso gli acquariofili non se ne accorgono, e consigliano spudoratamente di fertilizzare col badile.

Mmm… Io doserei la CO2 con più attenzione.
Ti dirò, onestamente, secondo me non ti serve. Ma… Se la vuoi usare nessuno te lo vieta.
Se ti chiedi invece “le mie piante son brutte perché non ho co2” non è così. Puoi avere piante belle senza CO2, e… Tieniti forte… Senza fertilizzare! Guarda qua:

https://forum.acquario.top/t/caridinaio-30-litri-aperto/

Riassumendo:
Ora avrai capito un po’ com’è la nostra filosofia. Puoi guardare la sezione “mostraci il tuo acquario”. Siamo ancora pochi utenti, ma buoni :wink:
Guarda anche in fauna i diari di riproduzione.
Leggi qualche altro articolo. E se ti piace questo modo di gestire l’acquario, vediamo come sistemare il tuo. :wink:

Ciao grazie 1000 per la risposta , per quanto riguarda la maturazione del filtro ( dovrei aver capito in parte ) in questo avvio come scritto ho atteso 6 settimane , fino a che ce stato il picco per poi inserire i pesci . Sicuramente mi rileggerò il vostro articolo che non mi fa male :sweat_smile::sweat_smile: .
Il fondo che ti ho descritto è questo


La roccia che ho dentro non è calcarea , perchè se non erro a memoria le rocce calcaree vanno ad agire sul kh .
Il protocollo pmdd al momento sto prendendo solo inconponenti ma prima ovviamente finirò l easylife appena acquaistato per cui a 3ml al giorno è da 250ml ne ho ancora per un pó nel frattempo ho preso il conduttivimetro e il miauratore ph per curiosità che dovrebberonarrivare tra qualche ora . Per i pesci hai visto bene esattamente ho oranda , cory neon neri e non so il nome io lo chiamo ventosono quello che pulisce il vetro .
Principalmente io vorrei gli oranda , anche se prima di dicembre ho intenzione di inplementare in casa nuova ( che sto costruendo in questo periordo ) un acquario più grande diciamo che l obiettivo di partenza sono 750lt poi soldi permettendo potrei valutare anche più grande . Li minpiacerebbe piantumare moltissimo ( erbetta ecc ecc ). Ma problema principale sono i pesci ho paura che gli oranda mi distruggano tutto sarebbe troppo bello avere un acqurio piantumatissimo con gli oranda , ma purtroppo so che risulterebbe difficile per cui l unica alternativa che minpiace sono i discus ma i prezzi sono leggermente alti sopratutto se poi mi muoiono .
Ricollegandomi al discorso corydoras hai ragione a volte mi muoiono anche adesso , col vecchio ghiaietto era un disastro veramente nel giro di poco i baffi spariscono ora a distanza di un anno da 15 che avevo messo ne ho 11 e tutti con i baffi probabilmente sopravvivono come dici tu , mi dispiace pensavo stessero bene , li ho messo perchè ho notato che rovistando il fondo spezzettavano la cacca degli oranda e il fondo rimaneva più pulito rispetto che non averi . Scusa se scrivo 1000 cose diverse ma è per darvi un idea generale in modo da faevi capire come sto messo .

Quali di preciso?

Cosa hai di preciso di Easy Life?

Di questo ne discutiamo a parte, valutando pro e contro :slight_smile:

Questo dovrebbe spingerti a riflettere su quanto bene stiano i pesci. I pesci di solito non muoiono perché si divertono ma perché non trovano al 99% condizioni adeguate in acquario.

Capirai che non è lo scopo di questi pesci però. Sebbene vengano spesso chiamati “pulitori” non solo non puliscono niente ma hanno le loro esigenze (e le loro esigenze non sono la cacca degli altri pesci).
Stessa cosa per i pesci “con la ventosa”. Qui ci viene male a sentire certe cose :rofl:
Scherzi a parte, conoscere i nomi precisi dei pesci è importante.

Non preoccuparti troppo, per ora. Ci sono vari errori, questo non possiamo non dirlo e non fartelo notare. Magari altrove solo per tenerti nel gruppo ti diranno che va tutto bene ed è fantastico; qui preferiamo essere schietti ed evidenziare i problemi: ma con il preciso obiettivo di risolverli!

L’importante è che non ti offenda e non ti inalberi sulle tue posizioni come fanno (purtroppo) in tanti. Gli errori si possono fare ma si devono sistemare e questo contiamo di fare qui.

Sì ma a pH 7.5 è difficile vederlo.

Una cosa alla volta.
Il “ventosino” non pulisce nulla. È un altro pesce da fondo.
L’abbinamento dei pesci è pessimo, e te ne sarai accorto anche te.

Ma… Il fatto che ne muoiano meno è bene. Ma comunque mi sembra un pessimo risultato, non credi?

Detto questo, ci son diversi errori. Alcuni veramente gravi. Ma nulla che non si possa sistemare. Dipende da te, che cosa vuoi fare? Risolverli o lasciare così?

allora rispondo a Diego per primo per il protocollo pmdd i componenti sarebbero
“Rinverdente” o “Concime Liquido Rinverdente”.
Nitro-K “ nk 13-46
ferro chelato
solfato di magnesio
questo è quanto le mie ricerche hanno fruttato .
easylife il profito
ovviamente per la morte di un pesce dispiace perchè significa che qualcosa non va .
diciamo che non sono al livello di quelli che dicono che mettono i corydoras e non sifonano o i ventosoni e non passo la calamita e il raschietto :rofl: so che non puliscono non sono delle colf dell’acquario .

ora favoz .
la roccia non è calcarea perchè ho rpvato con il viakal e dovrebbe essere che se non ha nessuna reazione non dovrebbe esserlo credo .
per l’abbinamento dei pesci la cosa più grave che ho capito leggendo qua e la sono i neon neri proprio non centrano zero ma proprio nulla .
i problemi vorrei risolverli , sopratutto imparare , conoscere gli errori per poi migliorami .
tranquilli non sono un tipo permaloso , ovviamente so che faccio errori altimenti avrei un acquario diverso , comunque io sinceramente ero super convinto che i corydoras con gli oranda potevano starci

Per esperienza, posso dirti che puoi continuare con il Profito e non usare il rinverdente perché non contiene tutti gli elementi necessari alle piante (oltre ad essere sbilanciato perché inserisce troppo di certi elementi e troppo poco di certi altri).
Tra l’altro a pH 7.5 i chelanti del rinverdente non reggono quasi più. E in generale non è un pH molto buono per un plantacquario, ma i pesci hanno la priorità. Motivo in più, in questo acquario, per tenere piante non troppo esigenti.

Tornando alla fertilizzazione, il solfato di magnesio e il nitrato di potassio puoi tenerli come integraratori di magnesio e potassio rispettivamente ma non usarli ai dosaggi che trovi. Sono dosaggi molto alti che sanno più problemi che vantaggi, anche se sembra vada tutto bene.

Quindi, visto che lo hai già, ti consiglierei di continuare con il Profito ed eventualmente integrare a bisogno con nitrato di potassio e solfato di magnesio.

Esatto. Sarebbe bello se riuscissi a darli via, assieme ai corydoras, e tenere solo gli oranda (e le piante).

L’approccio è giusto :+1:
Ora passiamo alla risoluzione pratica.

Okk allora acquisto solo gli elementi che mi ha detto poi mo insegnerai a dosarli , per i neon neri sto aspettando che maturi l acqua del acquario della morosa di mio fratello in cui mettera scalari e li darò a lei , per i corydoras non ce nessun modo per poterli tenere ?? Il motivo è la qualitá dell acqua incompatibile ? Se ti può servire mi è arrivato il conduttivimetro ho provato a metterlo in acqua e segna 380

Bisognerebbe dare loro innanzitutto un fondo fine e non tagliente, così non si feriscono mentre razzolano nel fondo.
Poi ci sono anche i parametri dell’acqua un po’ diversi.

380 cosa? Serve l’unità di misura :smiley:

E incompatibili con i pesci rossi.

Non solo l’acqua. Anche una serie di altre cose, comportamentali, di dieta ecc.
Il fatto che i corydoras vivano in Amazzonia, e che i pesci rossi che hai in natura non esistano, dovrebbe essere un campanello d’allarme per farti capire che forse insieme non stan bene.
È sempre il solito discorso: tra un pesce che “non muore” e uno che sta bene, c’è un abisso.

Io sceglierei se vuoi dedicare l’acquario ai pesci rossi, oppure fare un amazzonico, o chissà quale altro allestimento.
Ma… Devi pensare che hai dei pesci, che son comunque esseri vivi, con le loro esigenze! Non puoi intersecarle cercando “valori medi” oppure tentando di fare compromessi. :wink:

Comunque, io aprirei un topic nella sezione “cosa facciamo” per capire che cosa vuoi fare e come sistemare questo acquario.

Qua parleremo della fertilizzazione, ma anche questo mi sembra un argomento meno urgente dello sistemare la popolazione :disappointed_relieved::disappointed_relieved::disappointed_relieved:

La popolazione è un secondo sistemarla tengo gli oranda e basta , appena è maturo l acqario della ragazza di mio fratello porto tutto li

Scusa 380 micro simens credo ce quella u

Va bene, se l’acquario in cui vanno è adeguato. In particolare il fondo per i corydoras (oltre ai parametri dell’acqua)

Va bene. Ora dovresti continuare a misurare questo valore ogni tanto, specialmente prima e dopo la fertilizzazione, per vedere come si sposta. In teoria dovresti cercare di mantenere abbastanza costante quel valore, nonostante la fertilizzazione (che tenderà ad alzarlo).
Che acqua usi per riempire e rabboccare l’acquario?

Lei ha fondo finissimo e mette gli scalari , dovrebbero essere più compatibili i valori giusto ? La cambio con acqua del rubinetto
, la lascio decantare e il giorno dopo la verso usando il biocondizionatore , prima di versarla porto i valori più ugali possobili a quelli in vasca

In teoria sì ma bisognerebbe indagare meglio.

Hai le analisi? Le trovi nel sito del fornitore.
Così vediamo che nutrienti inserisci con l’acqua di rete e vediamo cosa serve (se serve) integrare con i concimi.

Hai un’acqua molto tenera e apparentemente buona.
Puoi misurare la conducibilità dell’acqua al rubinetto? Perché da fornitore la conducibilità è bassissima ma in acquario sale tantissimo :thinking:

Si appena riesco ora sono al
Lavoro chiedo a mia moglie di miaurarla

Nel eventualitá per i test che ho a casa te li posso fare con acqua di rubinetto per confrontarli se son giusti

Non c’è fretta. Possiamo aspettare che torni :sweat_smile: