Controllo LED con centralina della Sera

Continua la discussione da Illuminazione effetto naturale:
L’effetto di luce di cui si parla nell’altro post vorrei ricrearlo con la centralina della marca Sera.
Allego foto circa le caretteristiche tecniche
In caricamento: 15479152959668398861987314518549.jpg…



Ho trovato sul sito sera questo:

https://www.sera.de/it/prodotto/acquario-dacqua-dolce/sera-led-digital-dimmer/

è questo giusto?

Qua ci son le istruzioni:

Allora, le soluzioni veloci e facili sono:

  • Faretto del brico con timer
  • Tubi led Sera con centralina Sera
  • Faretto figo con timer

La soluzione faretto figo e centralina Sera è complicata, ora vediamo perché:

Le mie “skill artistiche” ci permettono di osservare lo schema, che però non ho mai testato (non ho una centralina Sera).
Bisogna prima però capire:

  • Se Sera fa uscire un segnale PWM o qualcos’altro
  • Se funziona anche a carico basso

Vediamo questo schema nei dettagli:

C’è l’alimentatore a 12V, e la centralina Sera.
La centralina può benissimo controllare l’eventuale ventola sul LED.
Ora bisogna accendere il LED, con 20V massimi della centralina non ce la fai.
Quindi ti serve un driver simile a quelli che ti menzionava @Diego sull’altro topic.
Questo driver vuole un segnale 0-5V e il Sera (se fa uscire un PWM) dà 0-12V, questo si risolve con un circuito step-down in posizione 1. (non so bene se funzioni lo step down. Al massimo visto che deve dare solo un segnale, si può fare un partitore di tensione.
I driver economici abbassano solo la tensione, quindi noi dobbiamo superare i 36V in entrata, così che esso possa dare in uscita una corrente costante a tensione non nota. Quindi in posizione 2 va un circuito Step-up.

Step down (esempio):
https://www.amazon.it/Regolabile-Buck-Converter-Step-Pezzi/dp/B01MQGMOKI/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1547917667&sr=8-3&keywords=step+down+12v+5


Però prima bisogna provare il tutto, ti ripeto, non ho la centralina Sera.
@Diego hai altre idee?

Purtroppo non ho altre idee per usare la centralina Sera, se non aggiungendo componenti per fare le conversioni di tensione per fare “parlare” la centralina con il driver.
Ma a questo punto tanto varrebbe usare un Arduino o qualcosa di simile :thinking:

Quindi, se non ho capito male, il ruolo del driver è quello di ricevere una tensione bassa e variabile dalla centralina Sera e di trasformare questa tensione bassa in una corrente costante necessaria al Led.
Ma in questo modo si ha l’effetto di modulazione della luce?
Se il led in questione è sotto alimentato in termini di tensione cosa succede? Ovvero collegare direttamente centralina al led? Ho correnti più alte più si rompe il led?

Quindi variabile?

Stiamo escludendo il fatto di trovare un altro faretto di buona qualità che combaci con le caratteristiche tecniche della centralina sera… Dite che è non è fattibile trovarlo?

Allora, il driver led prende una tensione in ingresso, e fa uscire una corrente costante.
Significa che se il driver è da 1000 mA, e ci metti un LED che lascia passare 1000 mA a 33.7 V, il driver si autoregolerà per far uscire 33.7V.
I driver LED che costano poco, si limitano a prendere la tensione in ingresso e abbassarla per avere la corrente desiderata in uscita.
I driver LED che costano tanto, riescono anche a aumentare la tensione (entro certi limiti) per ottenere la corrente desiderata.

Niente, questo non è un problema, semplicemente sta spento.

No, il led sta spento, perché la centralina dà massimo 20 V, la tensione di accensione sui led nichia mi pare sia 22, non ricordo…

@Diego

Ci son questi, ma costano follie:

Ce ne son anche altri, vediamo se li troviamo.
Ci tengo a specificare che facendo a meno del driver, il tutto è più rischioso.
A sto punto c’è anche un’altra soluzione, più rischiosa: non usare il driver e mettere uno step up dopo la centralina Sera.
Io non ho usato driver nella mia plafoniera, ma ho un po’ di pratica, quindi dimmi te.

No, è possibile, dovremo trovare qualcosa entro i 20V, quindi presumo 12V sia l’unica opzione.
Scartiamo già tutti i COB di Amazon. Provo a far qualche ricerca.

Nei led la luce non si modula abbassando la tensione come nelle vecchie lampadine a filamento, le centraline spesso mandano questo fantomatico segnale PWM. Come funziona?
Praticamente è un’onda rettangolare, con picco massimo la tensione di accensione del led (nel caso di Sera se la alimenti a 12V, è 12V) e minimo 0.
Preso un periodo, se vuoi metà della luce, allora metà periodo sarà a 0 e metà a 12.

Per “rischiosa” cosa intendi?:joy: Spiegami pure! (sanguisuga di informazioni :rofl: )

Nella foto sopra era un led difettoso.
Però i LED son oggetti non lineari, cioè a un piccolo aumento della tensione corrisponde un grosso aumento della corrente.
Il diodo ideale sta spento fino alla tensione V0, e poi fa passare corrente infinita. Ovviamente sta cosa non esiste. Nella realtà la corrente è “solo” esponenziale rispetto alla tensione.

Pagina 3 e 4…
Succede che se sbagli la tensione, il led si rompe. (sì, potrebbe spezzarsi, senti tipo uno “stack” fortissimo). Praticamente hai superato di poco la tensione 36V magari, ed è 36.1. Ma a quella tensione il led fa passare moltissima corrente in più, perché non è lineare.
Lineare significa che se raddoppio la tensione, raddoppia la corrente.
I driver servono a non sbagliarla :grin:

Questo non son sicuro se funzioni, bisogna vedere se lo step up è in grado di ripetere il segnale, non ne son sicuro.
EDIT: probabilmente non funziona. Servirebbe un transistor, una resistenza e uno step up.

Quindi centralina Sera - - > step up - - > resistenza (questi ultimi due fungono da generatore di corrente) + transistor opportunamente collegati e dimensionati. Giusto?
Lo step up trasforma proporzionalmente la tensione in entrata nella tensione di uscita (avendo come Vmax la tensione del led)?
Te come diminuisci il rischio di rottura senza driver?

Sì, non collegati in questa sequenza ma circa…

Esatto

Non lo diminuisco. Corro il rischio. Quando mi arrivano i led li provo con un alimentatore variabile. Poi testo corrente e tensione con un multimetro e li alimento leggermente meno del dichiarato.

Comunque in questi giorni cerco dei led che abbiano una tensione di funzionamento tra i 12 e i 20 volt, così che possa andare bene la centralina Sera senza troppe modifiche, che la vedo complicata.

Anche in questo caso, essendo senza driver, c’è sempre un po’ di rischio di rompere il led.

Per dirti: questa soluzione praticamente è come se la centralina Sera fosse l’arduino, il circuito è praticamente identico :rofl::rofl:
Con lo svantaggio che la centralina Sera se perde la corrente di alimentazione per qualche tempo, perde la programmazione (leggi nel libretto, c’è scritto). Mentre Arduino no, con l’rtc nemmeno l’ora:sweat_smile:

Ho trovato:


Questi che pare vendano solo in pacchi da 8, ma vanno da 14 a 17 volt.
Avanzeresti 7 LED, un’ottima scusa per fare altri 7 acquari :rofl::rofl::rofl:

Comunque questi son famosi per far led molto potenti e ad altre prestazioni, ora vedo se c’è qualcosa che costa meno :sweat_smile:

Ma porco cane… Settimane di ricerca ed il massimo che trovavo erano le strisce rgb dei cinesi e te in meno di un niente li trovi :rofl: s e i u n g r a n d e.
Quindi teoricamente questi non hanno bisogno di alcuna modifica circuitale e, per evitare di rompere il led, imposto luce di picco della giornata a meno del massimo! Giusto?
Anzi: devo dimensionare una resistenza per avere corrente costante! O no?

Io cercherei dei led che costano meno… O almeno non in pacchi da 8 :joy:

No, la luce che imposti con la centralina va a variare il periodo dell’onda. Mentre per tenere il led salvo va variata l’ampiezza.
Quindi, in questo caso, alimenterei i led a 15V. Magari 16.
Come?
Prima vanno testati, dopo aver verificato che siano funzionanti e rispettino i datasheet, si possono alimentare.
Non esistono alimentatori a 16V, quindi probabilmente userai un alimentatore e uno step up REGOLABILE.

No niente resistenze :sweat_smile:

Domani magari vedo se c’è qualche led che costa meno, che questi non son proprio economici.

Da ignorante ti dico

Dove per periodo dell’onda si intende l’andamento della tensione nel corso della giornata

Per ampiezza si intende il massimo valore della tensione dell’onda giusto?
Con questa centralina led io posso anche gestire l’intensità della luce impostando l’intensità che deve raggiungere dopo il periodo di alba e dopo il tramonto.
Non è questo?

Se si trovano sarebbe molto meglio :heart_eyes: grazie infinite in anticipo per l’aiuto datomi!!!

No, la tensione con la PWM è costante, ovvero sempre pari alla massima. Ad esempio, se alimenti a 5 V, la tensione può essere o 0 V oppure 5 V (trascurando i transitori per passare da 0 a 5 V e viceversa).

Immagina di voler tenere il livello dell’acqua in una vasca che perde. Puoi o aprire il rubinetto e regolarlo in maniera da bilanciare precisamente l’entrata con l’uscita oppure aprire il rubinetto (tutto aperto) per un po’ e chiuderlo, aprirlo e chiuderlo etc, sempre più velocemente.
La prima opzione è l’equivalente della regolazione della tensione, la seconda della PWM. La PWM è abbastanza veloce che non ce ne accorgiamo, ma il LED si sta accendendo a piena potenza e spegnendo di continuo, tranne quando è al 100% (a meno che non usi la TC 420, che arrotonda il 100% a 98% :expressionless:).

Ecco un disegno:

immagine
(By The arduino.cc team - http://arduino.cc/it/Tutorial/PWM, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=19229970)

Non si può usare la variazione di tensione con i LED perché cambiare la tensione cambia lo spettro emesso, con tutti i problemi del caso. La PWM non altera lo spettro e non pone problemi con la continua accensione e spegnimento del LED, visto che il LED non soffre questo.

Il principio mi è più chiaro… Ma come si applicherebbe al materiale che ho e che dovrei prendere?
Scusate il mio duro comprendonio… :sweat_smile:

La centralina della Sera dà questo segnale.
Il suo massimo valore è quello in ingresso.
Quindi se alimenti la centralina a 16V, e metti la luce al 50%, in uscita hai un segnale pwm che fa
16 0 16 0… ecc ecc
Quindi, noi dobbiamo regolare quel valore massimo (16 nell’esempio) per far accendere il led senza romperlo. Inoltre dobbiamo stare nel range 12-20 (perché c’è scritto nelle istruzioni della centralina Sera), quindi dobbiamo trovare un led che:

  • si accenda con meno di 20V
  • sia singolo
  • abbia una potenza superiore ai 15W
  • sia efficiente
  • abbia un CRI elevato

L’altro problema è che non so se hai notato, ma i nichia hanno riflettore e tutto associato. Mentre altri led no. Quindi poi bisogna trovare un riflettore compatibile. :sweat_smile:

Faccio qualche altra ricerca, ma se non trovo niente ti consiglio di usare un bellissimo timer :joy: e la centralina della Sera la conservi con i suoi tubi per un altro acquario. :sweat_smile:

Dai sennò risolviamola così daii​:joy::joy: timer e via!
Tanto alla fine l’effetto di alba/tramonto era una cosa più scenografica perché alla fine: l’ambiente è già abbastanza luminoso (quindi i pesci non passano dal buio totale alla luce di un campo da stadio), l’acqua sarà leggermente ambrata e le piante galleggianti schermeranno ulteriormente la luce.
In più l’alba non la vedo mai perché sono quasi sempre fuori casa. Quindi vabbhe… Si può chiudere un occhio.
Volendo (ditemi se una cazzata) posso integrare i due sistemi di illuminazione, ovvero:

Ciclo di alba con impianto Sera

Arrivo (con lo stesso impianto) ad un valore di luminosità basso (più basso del faretto figo led)

Accensione faretto figo

Subito ciclo di tramonto

Tutta la giornata solo con faretto figo

Spegnimento faretto
(non ci sarebbe il tramonto)

Sì va bene.
Io lascerei comunque solo il faretto.
Oppure lo lascerei in combinazione con i tubi, sempre accesi. Poi accendi e spegni il faretto subito dopo e subito prima di alba e tramonto.
Adesso non ricordo che tubi hai (la versione) ma probabilmente quel faretto fa più luce di tutti e due i tubi messi assieme.

Se lasci solo il faretto magari in futuro ci costruisci la centralina con Arduino :thinking:

Insomma, vedi te.
La centralina Sera comunque va bene per la maggior parte delle strisce led a 12V, quindi nel caso facessi acquari con strisce led, la centralina funziona.

Bhe se lascio accese in contemporanea tubi led e faretto non mi godere l’effetto del faretto… Nsomma sarebbe una semplice supplemento di luce. Sono molto più orientato a fare solo faretto (l’importante che mi faccia crescere le galleggianti… Ma credo di non aver dubbi circa la sua efficacia).

Io comunque l’acquario lo sto predisponendo per entrambi i tipi di illuminazione. Quindi posso anche fare delle prove. Alla fine il faretto nichia mi viene a costare tutto compreso circa una 50 di euro (gestito solo a timer) quindi si può fare dai!

Non so che tubi led sera tu abbia, ma per esempio quelli da 90cm circa, fanno 1027lm (letto su Amazon, è da vedere se è giusto il dato.)
Il led nichia che ti ho consigliato di là, da solo, fa 3870lm
Ora non so la resa, bisognerà provare, ma già da solo farebbe più luce di entrambi i tubi messi assieme.

Mi piace come idea!