Coltivazione Nymphaea lotus

Continua la discussione da Pearling (ovvero: bollicine sulle piante):
Mi faccio perdonare :grin:
Chi ha info a riguardo di questa pianta?

Perdonato :wink:
Dopo quando riesco recupero un po’ di foto.

Si è una pantaccia invasiva che è arrivata dovunque. Comunque avere un bel tappeto di ninfee dovrebbe creare un effetto suggestivo. A quel punto punterei sopratutto a quelle per creare giochi di luce ed ombra. Con una bella selva di steli

Allora, un po’ di info dalla sua coltivazione:

  • Metti il bulbo in acquario, dopo poco partono le foglie.
  • Appena una foglia arriva in superficie arriva a crescere con ritmi veloci.
  • Si formano altri bulbi da soli, non serve il fiore.
    Se hai l’acquario aperto, il fiore è strafigo.
  • Esistono molte varietà, la mia non so quale sia in particolare, perché ha foglie leggermente diverse. Le due principali son lotus red e green.
  • Con la mia son partito da un bulbo piccolo.
    I bulbi devono essere duri al tatto, tuttavia ho notato che anche se morbidi, spesso la pianta è viva.
  • è di facile gestione. Prende nutrienti sia dalla colonna che dalle foglie.
  • la ninfea rossa fa diventare le foglie verdi quando son emerse, non so se sia adattamento o normale

Quoto Ananas, se prendi quella, io la terrei quasi come pianta esclusiva. Tra l’altro molti ambienti amazzonici han questa caratteristica. Spesso han piante anche immerse insieme a questa, ma lì c’è più luce.
Dimenticavo: la ninfea lotus mi pare sia una pianta africana. Quelle che caratterizzano alcuni tratti dei fiumi amazzonici, credo siano altre specie.

:heart_eyes:

Ma stile stoloni?

Quindi se “in salute” e presente in abbondanza potrebbe svolgere un buon ruolo di assorbimento degli inquinanti…

Soffre la corrente superficiale dell’acqua (come ad esempio le normali galleggianti)?

Nel senso che non mettereste altre galleggianti o in esclusiva come pianta immersa? (in progetto non volevo mettere piante sommerse… il fondo volevo destinarlo ad una progressiva presenza di foglie e detriti e per le piante solo le galleggianti)

ho letto così anch’io! Quelle presenti in Sudamerica sono specie che hanno invaso (per quanto riportato su internet)

Penso sia lotus alloctona più che una specie americana autoctona ma bisognerebbe controllare e io personalmente metterei solo quella mimando quel preciso habitat in stile “tappeto di ninfee” . Terrei una parte completamente ombreggiata dalle foglie e una in cui filtri la luce (50/50) e giocherei con legni e foglie per aggiungere textures

Essendo una rapida, certo

Beh ma anche le galleggianti dopo un po’ si “fermano” in una zona di poca corrente. Lei si sposta finché non trova una zona tranquilla.


L’idea potrebbe essere questa!! (ho scomodato pure i pastelli a cera😂)
Con il marrone sono i legni
Rosso sono le nimphaea
Giallo sarà l’illuminazione (visto il punto d’origine e l’angolazione della luce sono ancora indeciso se 16 o 30 gradi @Fav0z :sweat_smile:)

Un artista nato… :joy:
Sì, metterei i legni anche più avanti. A creare un intreccio di piante e legni

Non avendo ancora provato i vari riflettori, non saprei consigliarti. Più avanti farò anch’io dei punti luce per il tanganyika, ma prima devo finire la sessione esami

Esatto! In modo da creare una parte “rifugio”, quindi più ombrosa, ed una di nuoto libero con i famosi raggi (speriamo di ottenerli).

Magari li prendo entrambi e vediamo come va (non costano moltissimo)

Non nominiamola…:sweat_smile::joy::joy:

Non otterrai i raggi con acqua limpida. Però nelle foto posso spiegarti come ottenerla (non so se vengono dal telefono)

In teoria se ci sono le foglie della Nymphaea che “bloccano” la luce non si forma il raggio (visto anche la dimensione medio grande delle foglie)?
Telefono ho il huawei p10pro! Che ha la doppia Leica e tric e trac e mazz… :joy: Magari qualcosa riuscirò a fare!

Mi sa di no, perché l’acqua deve essere opaca…

Mannaggia! Vedremo se in foto riuscirò ad ottenere l’effetto; la cosa più importante è ottenere una zona con più ombra per i pesci!
Comunque la Nymphaea nativa americana è la Nymphaea Gardneriana


E costa 40€ a vasetto…

Stavo facendo delle prove ora… Forse qualcosa si riesce a fare (io qui non ho un punto luce solo)

Interessante

Direi che possiamo accontentarci dell’imitazione
:joy::joy::joy:

Magari oscurando temporaneamente gli altri led si riesce ad ottenerlo (per prova)

Direi proprio di sì… :joy::joy:

Alcune foto delle mie ninfee (vendute come N. lotus “Zenkeri”)

Mi sono arrivate una piantina e un secondo bulbo che era attaccato alle radici:

Poi è cresciuta, dopo averla spostata in acquario più grande:

Le piantine figlie escono vicino alla madre:

Se fertilizzi tanto crescono abbastanza:

Quindi nella seconda foto la Nymphaea non era ancora cresciuta; invece ultima foto mostra quando arriva in superficie (enorme)! Giusto?

I bulbi quindi non vanno interrati nel fondo?

È più importante un fondo ricco di sostanza o cresce anche bene assorbendo sostanze dalla colonna d’acqua?
Io sinceramente volevo evitare fondi fertili (magari solo pastiglie) e le fertilizzazioni in colonna… Potrebbe andare considerando il carico a conseguenza di discus?

Il bulbo che è arrivato l’ho solo appoggiato al fondo; quelli formatisi successivamente li ho lasciati interrati finché la piantina da essi nata non fosse stata abbastanza grandicella.

Da quel che ho visto, assorbe un po’ dappertutto. Comunque dove aveva quelle foglie enormi era ben nutrita, anche troppo. Secondo me la soluzione migliore è fertilizzarla il giusto, in maniera che non diventi enorme ma di medie dimensioni.

Probabilmente basta, al massimo se tentenna basta mettere un po’ di fertilizzante da fondo.