Alimentazione Mikrogeophagus altispinosus

Continua la discussione da Yet another altispinosus' reproduction - Riproduzione altispinosa:

Ti rispondo in un topic diverso visto che parliamo di alimentazione degli adulti:

Certo

Sì, ma hanno difese immunitarie. Se il congelato ha mantenuto la “catena del freddo” le probabilità di infezioni son basse.
In ogni caso non è preoccupante, è più rischioso l’apporto di nutrienti dato da alcuni congelati, per esempio i chironomus son da dare raramente, perché molto nutrienti.

Di congelato do quel che capita, di solito faccio rifornimento una volta ogni tanto e poi lo consumo durante qualche mese.
Dafnie, krill, mysis, van tutti bene
Anche i chironomus, ma questi li davo a bassa frequenza, e massimo una volta a settimana.
Di solito congelato do la marca che trovo.
Mentre per il secco preferisco il tropical Soft Line America. Anche il Northfin krill gold non è male (ma non affonda facilmente).
Ho provato anche il More Orinoco, e anche quello ovviamente viene mangiato dai pesci, però il tropical mi sembra di qualità superiore.
Ogni tanto metto una pastiglia da fondo, magari spezzata in due o tre. Sia quelle “vegetariane” che quelle da pesci da fondo carnivori.

I mikrogeophagus razzolano il fondo in cerca di cibo vivo, non son alghivori, tuttavia spesso mangiano anche alghette e altro detrito vegetale, è importante quindi non esagerare con una dieta troppo proteica. L’ideale è variare bene la dieta, e magari anche variarla durante l’anno, devi pensare che dove sono hanno abbondanza di vivo solo in una delle due stagioni, l’altra è più povera. tuttavia la loro dieta è bentica, cioè mangiano ciò che vive nel fondo dei fiumi. Quindi un po’ di detrito vegetale ogni tanto lo assimilano.

Occhio che solo larve di zanzara come dieta può essere un problema. È sbilanciata e iperproteica. Non tutti reggono questo tipo di dieta. Gli altispinosus sono pesci che razzolano sul fondo alla ricerca di organismi (vermi sopratutto) e sembrerebbero avere una dieta meno vegetale di altri pesci (come gli apisto per esempio che hanno grossomodo 1/3 di dieta basata sul detrito vegetale) ma i chinomorus in particolare sono altamente proteici e li userei per stimolare la ripro (se ce ne fosse bisogna… cosa che dubito…) o una volta ogni tanto. Per il congelato mi sposterei sopratutto su alimenti meno ricchi come artemia mysis daphnia da integrare con vermi più proteici. Un buon secco di base può essere una buona soluzione.
Infezioni con il congelato? A cosa ti riferisci?
Infestazioni da parassiti no anzi sono possibili con il vivo non certo con il congelato. Mentre infezioni legate all’uso di congelato non ne conosco. Legate ad una dieta sbilanciata si ma al congelato di per se no

Se accettano artemia liofilizzata (quindi alimenti non vivi) proverei ad integrare anche con altro come diceva @Fav0z. Poi a mal parata si può dare anche solo artemia per il primo periodo e poi passarli ad una dieta più equilibrata. Comunque gli altispinosus anche da avannotti sono poco schizzinosi

1 Mi Piace

Io prima i miei pesci li alimentato con questi prodotti alternandoli ed una volta a settimana davo surgelato o vivo. Sicuramente svagliavo.

Dipende dal pesce più che altro. Non c’è una dieta giusta in assoluto. Per dei pelvica non era male. con i dovuti digiuni ma non era malaccio (a patto di vedere magari il secco)

Buon di
in che senso?era tutto secco tranne il surgelato equando potevo il vivo.
Mi dareste una mano con l’alimentazione dei futuri ospiti Altispinosa e Hypessobrycon eques o nannostomus. Come dovrebbe essere un’alimentazione corretta.
Del tipo quali alimenti comprare e modalità di somministrazione (tipo 2 volte granulare a base di… una volta a settimana surgelato ecc…) e mi sembra di capire che per gli Altispinosa integrate anche con il vegetale? Anche il discorso digiuni non lo avevo calcolato. Io lo applicavo ma era molto casuale legato spesso ai turni di lavoro. Mi interesserebbe approfondire.

Credo che @Ananas si riferisca alla tipologia e alla composizione del secco.
Non tutti i mangimi secchi sono uguali e uno non vale l’altro in generale. Bisogna guardarne ingredienti e composizione per capire meglio.

voi che li avete avuti che alimentazione seguivano?
Fav0z nel sua articolo elencava mi sembra 2 marche di riferimento ed integrava con delle “pascticche” per pesci da fondo a base vegetale .
Voi cosa davate?

Io non ho tenuto M. altispinosus quindi non saprei :sweat_smile:

L’articolo parla dei prodotti con cui mi son trovato meglio.
Tuttavia ci son un sacco di prodotti validi, basta leggere il retro. Io integravo molto la dieta con congelato, e vivo quando capitava.
Il congelato ovviamente non deve essere sempre chironomus. Io di solito ne prendevo parecchio, che poi nei mesi consumavo:

Spesso vendono già mix di 5 tipi di congelato (chinomorusx2 artemia daphnie mysis). Io usavo due tipi di secco (tropical softline america e moore America) a cui integravo poco congelato. Davo cibo 3/4 giorni a settimana. Vivo quello che vuoi ma non è così necessario sono di bocca buona. L’importante è variare. Puoi provare ad integrare anche della verdura ma i miei la mangiavano poco e comunque gliene arrivava già in parte col secco

ottimo grazie.