Uso acqua di scarto impianto d'osmosi

Visto che @Fav0z la usa per le sue caridine mi son chiesto perché non utilizzarla magari anche per le mia vasca dedicata al Tanganica.
Di che valori si hanno bisogno per capire se può andar bene? O meglio come capirlo?
Attualmente come dati ho:
Impianto Dennerle insulto da 80€non ricordo il nome ma a breve passerò a uno serio (questo lo avevo a casa da un anno fermo finché non mi son deciso a provare ma…)
Cond. Uscita osmosi 30 us/cm
Cond. Entrata impianto 490 us/cm
Temperatura attuale di uscita 10/15°
Allego scheda del comune!

Prendine uno a bicchieri. Inoltre non è detto che quello Dennerle non sia buono.
80 euro è un buon investimento per un impianto osmosi…

Quando scarto in rapporto all’acqua prodotta?
Hai la pompa booster?

Esatto, il cuore dell’impianto è la membrana e per quelli domestici che usiamo noi acquariofili di solito il costo si aggira sui 30-35 euro (Vontron o anche Filmtec). Tutto il resto è accessorio, per la qualità dell’acqua prodotta. Con 50 euro circa si può avere un impianto di base più che dignitoso.
(Ovviamente ciò non significa che non servano gli altri stadi :wink:)

Piu che altro vorrei arrivare a zero anche per il marino se no le alghe fanno festa da me :joy: cmq circa 1a3

Per il marino chiedo a @Freef che ha già affrontato la questione.

Comunque da quel che ho capito, a zero preciso con un impianto base (sedimenti - carboni - membrana) non ci arrivi. Servono ulteriori passaggi con resine.

Certo che fa proprio schifo la mia acqua di rete😒
La pescano direttamente dal tanganica???:joy:

Cos’ha quell’acqua? Non mi pare abbia niente di troppo anomalo :thinking:

Per arrivare a zero, devi avere altri stati. Sicuramente antinitrati e antisilicati.

1 osmosi e 3 scarto?
Allora lo scarto ha i valori della tua acqua di rubinetto, moltiplicato per 4/3.
Cioè, prendiamo per esempio il calcio, te hai 50.0 mg/L di partenza, lo scarto avrà:
50*4/3 = 66.7 mg/L di calcio.
Così per tutti gli altri valori che la membrana filtra, non li filtra tutti, di quelli che ricordo a mente, non filtra: nitrati, fosfati, silicati.

Per il marino se non la tieni a zero o prossima, ti viene un olandese purtroppo.
Resine post membrana obbligatorie.

Non è alto come ph cloro ecc?
Apparte il dito di calcare che lascia appena evapora ma due tre mesi ho fatto decantare l’acqua come il solito con il biocondizionatore solito della sachem e il giorno dopo patina biancastra semi rigida che appena la si rompena si vedevano tutti pezzetti/filamenti girare in acqua…sta cosa è durata circa un mese con collasso di una vasca per fortuna senza pesci ora per fortuna la cosa è tornata normale…la patina era come quelle che si formano nelle vasche senza filtro per esempio dove c’è una morte dei batteri mi sembra di aver capito ma cmq l’aspetto è simile…altra cosa che ho notato tendeva a essere quasi oleosa sta patina

Ho chiesto a po di persone ma zero secondo cosa potrebbe essere stato in quel caso a generare quella patina?

No, anzi, per le acque di rete un pH altino fa bene alle tubature. Il cloro idem, serve per evitare proliferazioni batteriche nelle tubazioni (e nonostante ne mettano, ci sono ancora batteri).
Ce ne sono di molto, molto peggio della tua…

Questo rompe agli elettrodomestici e alle caldaie, ma piuttosto di avere PFAS, metalli pesanti o altro, preferirei il calcare :frowning:

Può essere che ci sia stato qualcosa nei contenitori? Col caldo qualcosa si è sviluppato.
Il biocondizionatore Seachem altro non fa che rimuovere il cloro. Poi può essere comunque che ci siano delle variazioni nell’erogazione di acqua, magari puliscono qualche filtro o cambiano i dosaggi di cloro e altro.

Grazie per le delucidazioni sinceramente un po di cose le ignoravo per la patina uso sempre il solito contenitore quando preparo l’acqua e lo uso solo per quello apposta per laciarlo pulito cmq l’importante è che ora si sia sistemato

Ma non è normale che ti faccia la patina… O hai un’acqua con talmente tanto calcio che quello è il “deposito”, allora non avrebbe un aspetto melmoso, ma simil “ghiaccio”, oppure è qualcos’altro nel contenitore.
Quell’acqua è dichiarata potabile dal tuo produttore, quindi sicuramente non può avere colonie batteriche.
La prossima volta riesci a far una foto di questa patina?

Può essere che con il caldo si sia sviluppato qualche microorganismo nell’impianto di osmosi. Infatti hai calore + acqua stagnante, che sono condizioni ottime per lo sviluppo di batteri e altro.
Infatti l’acqua dell’impianto non è batteriologicamente pura (lo scrivono anche sui filtri dello stesso). Se si vuole acqua con contenuto batterico basso/nullo andrebbe passata attraverso una lampada germicida UVC.
Alcuni impianti ne sono dotati come ultimo stadio, specialmente se l’acqua prodotta è da bere o serve per scopi particolari.

Si si tipo ghiaccio esatto cmq la patina esce solo dal rubinetto non da quella ad osmosi quella è bella limpida

E quella del rubinetto senza che passi l’impianto a osmosi? hai una foto?