Scelta specie Tanganica 80×40×40 cm

Ciao
Dopo aver ceduto la colonia di N.Similis ora volevo cimentarmi con una nuova specie sempre restando in tema tanganica.
Sto valutando specie prettamente coloniali ma che si distacchino un po dalle conchiglie e considerando che i piccoli posso portarli in serra non ho grossi problemi per la gestione delle nascite.
Ovviamente ho escluso i classici pulcher e brichardi e stavo pensando a qualcosa come i gracilis i cygnus i crassus o gli heliantus
Oppure provare un bispecifico con dei caudopunctatus e qualche conchigliofilo simil ocellatus o gli alto shumbu shell ma qui forse oso un po troppo😅
Voi che dite si può far quacosa con queste specie?

Sumbu shell forse ci stanno, ma non in Bispecifico.
Con i similis ormai avrai capito l’andazzo, il problema delle specie più piccole è il fatto che si riproducono e riempiono la vasca.
Gli altolamprologus non son piccoli e non son tranquilli.
I compressiceps son abbastanza grossi (non son piccoli come i similis) e molto aggressivi.

Ma tra le specie più piccole ci son solo conghiofili praticamente.
Forse potresti provare con una specie di julidochromis tra le più piccole, se le trovi. :thinking:

Ora come ora sono orientato verso i caudopunctatus

I coloniali nel genere baenshi gli escludo per il problema legato al loro cugino

Gli altolamprolugus shumbu shell mi attirano ma ho letto che è un po una struma riprodurli in quanto il maschio molte volte preda i piccoli

Ora oso…conosci qualche incubatore orale adatto o qualche conchigliofilo un po fuori dal comune tipo i telmatochromis temporalis?

Ne ho approffitato anche per rialestire la vasca visto che ho ceduto i similis a un amico

Il problema della vasca è che è 80 cm per 40.
Le specie che ci stanno del tanganyika saranno forse 2, di cui una l’hai già avuta.
Non è tanto un problema di sfoltire, è che se hai una colonia di 5 esemplari, non è una colonia :sweat_smile:

Troppo piccola. Ce ne sono altri, ma sempre troppo piccola la vasca.

Dei sumbu shell si sa pochissimo. Perché per ora son stati tenuti pochissime volte in buone condizioni. Spesso erano relegati in minivasche, dove per forza l’aggressività verrà accentuata. La tua vasca secondo me è il limite minimo per una coppia.

Di questi sicuramente ti sta la coppia. Sappi comunque che secondo me ci son due modi di tenere questi, ma anche gli altri conghiofili in generale:
Coppia più poca prole in una vasca piccola.
Oppure partire da 10 esemplari su una vasca grande (150+ cm) e lasciare formare le gerarchie.
Con la prima soluzione vedi dei pesci come hai già visto con gli ocellatus. O con i multifasciatus. Secondo me molto ripetitivo e poco interessante (infatti li hai avuti per neanche un anno e ti sei già stufato :sweat_smile:)
Nella seconda scelta le gerarchie e le interazioni son molto più complesse. Non hai la complicazione di “sfoltire” perché tanto la vasca ha sufficiente spazio a tenere molti esemplari. E potresti osservare molti più comportamenti.

Riassumendo: con la vasca che hai, se proprio non puoi averne una più grande, terrei dei conghiofili. Toglierei quelle pietre che hai messo, tolgono solo spazio. E farei uno scape da “distesa di conchiglie”.
Troverei una specie che ti piace, ma la scelta è limitata ai soli piccoli conghiofili.
I caudopunctatus a questo punto mi sembrano i più papabili. Altri conghiofili ci sono i similis, multifasciatus, e company.

Tutto chiaro ed è come immaginavo alla fine…solo una piccola precisazione…ma i caudo non son rocciofili di natura e usano le conchiglie solo per la deposizione o mi sbaglio?

Mi pare strano. Ma il tuo acquario è piccolo per la rocciata. Quindi se fosse così non li terresti nel migliore dei modi. Sta a te decidere che fare :wink:
Dove hai letto di questo comportamento? Abitano quindi le zone tra le conchiglie e le rocce del lago? Dove son situate?

Si esatto tra la rocciata e il fondo cmq l’ho letto sulla scheda di passione acquari ma oltre a questo un amico li alleva in un 60L e stazionano fissi sulle rocce per poi deporre nelle conchiglie ma penso che se non metto rocce la cosa non gli cambia molto

In caso togli le due più grandi. Vedi come reagiscono anche pesci. Secondo me le due più grandi tolgono molto. Al limite aggiungi delle conchiglie. Quelle due roccia per quanto nelle creano un solo buco.

@Andrea_Borda leggendo un po’ qui, e anche le richieste che hai fatto in vari gruppi, volevo farti notare una cosa:
I ciclidi tanganyika spesso van tenuti in colonia. Un acquario più piccolo può ospitare 7 o 8 esemplari, ma questa non è una colonia, e non ti farà assistere a nessun comportamento tipico coloniale: brood care helpers, trade off tra aiutanti e scacciati, finti aiutanti che in realtà predano. E un sacco di altre interazioni. Tutte osservabili in acquario, ma per vederle è necessario avere una colonia.
Qui solo tra gli esemplari visibili se ne contano parecchi. Immagina tra le rocce.

Quindi riassumendo, ti consiglio di scegliere una specie adatta alle dimensioni, in modo che tu possa tenere MOLTI esemplari, e non doverla sfoltire ogni due mesi. Perché in questo caso non osserveresti alcun comportamento particolare se non le cure parentali e qualche lite.
Il problema dei ciclidi tanganyika non è quando son da soli. Perché altrimenti basterebbero acquari di dimensioni più ridotte. Il problema è quando devi dare gli spazi necessari per far sì che si verifichino tali comportamenti.

Ultima frase onesta, che ripeto sempre a chi si avvicina al tanganyika: se non sei interessato ai comportamenti, cambia bersaglio. Perché i colori dei tanganyika variano dal grigio chiaro al grigio scuro. E la loro particolarità è solo nei comportamenti! :joy::joy::joy:

1 Mi Piace

Grazie per tutte le info fede e son d’accordo con te
Gia i similis in 80cm son al limite a mio avviso per la colonia

Alla fine mi sa che prenderò dei caudopunctatus che forse son la giusta via di mezzo

Secondo me è una vasche in cui (tolte le solite due o tre eccezioni) puoi tenere una coppia. Personalmente non conosco i caudopunctatus. Fossi stato in te avrei scelto qualche lamprologus strano ma fintanto che c’è la possibilità di tenere solo la coppia (e la specie e di dimensioni medio-piccole) direi che la scelta spetta solo a te senza controindicazioni. Tienici aggiornati e se hai modo preparati qualche vasca di scorta come salvagente se temi eccessiva aggressività

2 Mi Piace

Ieri mi hanno proposto questi che secondo me sono una figata i Neolamprolugus kungweensis ma da quel che ho letto son veramente tosti…si allevano in harem con 1 maschio e 3 4 femmine ma temo la loro iper aggressività e se cmq devo cedere i piccoli a ogni covata a sto punto preferisco i caudo dove ho un amico che li tiene in 60 cm senza grossi problemi almeno dal punto di vista aggressività

I caudopunctatus fanno cure parentali a coppia, dovrebbero essere coloniali in vasche sufficientemente grandi.
E sono conghiofili opportunisti

Questi son con cure parentali solo materne. NON son conghiofili, quindi secondo me da evitare nel tuo caso, dove non potresti fornire i sufficienti ripari a causa delle dimensioni ridotte della vasca.

Se vuoi approfondire, è un buon punto di partenza. Ci son le informazioni di base su abbastanza lamprologini.

1 Mi Piace