Piante non se la passano bene

Salve l acquario in questione é un 100litri circa avviato a dicembre 2018, sul fondo c’è uno strato di fondo fertilizzante sera 1-2 cm sopra uno strato di sabbia fine askoll pure Sand Starlight 3-4cm per riempirlo ho usato metà acqua di rubinetto e metà di osmosi il filtro é esterno un askoll pratiko 400 con 1kg di connolichi uno strato di di roccia lavica le classiche spugne. Riscaldatore askoll e impianto luci con tubi LED sera 60wat circa 3800lumen
Così composto:
2 tubi brilliant neutral withe 1050 lume 10wat 3850k
1 tubo Cool dayligth 856 lumen 15 watt 10000-12000k
1 tubo sunlight 856 lumen 15 watt 6575k
1 tubo plantcolor 175 lumen 7 watt 2475k
Erogo CO2 con sistema usa e getta askoll e come diffusore JBL proflora direct direttamente nel tubo.

CO2 circa 20-30 mg
pH 6.8
KH 4
GH 7
NO2 0
No3 10-15 a volte scendono 0-5
Po4 2-3
Cond 480
Temperatura 24.4

Fino a febbraio fertilizzato con JBL ferropol e tabs crypto tetra inserite le ultime a fine febbraio
Da inizio mese sono passato al protocollo pmdd
2 settimane fa con
20ml potassio
5ml magnesio
7ml rinverdente
6ml ferro
Ho aggiunto anche qualche stik composizione 1-1/2 sparsi sotto le piante più esigenti a richiesta qualche goccia di cifo azoto.
E 1 volta a settimana delle vitamine e aminoacidi aquilino

Alcune piante le ho inserite all inizio limnophila Vallisneria mirtphyllum anubias e muschio.
Poi a febbraio ho aggiunto ludwigia (sta perdendo qualche foglia)eleocharis e juncus ( stanno ingiallendo) podgemond ( che non esiste più ci é tutto disciolto esistono solo due bastoncini) lengandara

E un altra in primo piano che non ricordo mai il nome che stanno bucando le foglie e marciscono

Queste ultime piante che sono andate a prendere la parte avanti dell’ acquario Prima vuota non se la passano molto ieri ne ho tolta una insieme sono salite molte bolle e aveva tutte le radici neri p puzzavano di marcio- misto uova così ho ricercato e mi sono ritrovato a leggere articoli dell’ zone anossiche,

così stavo pensando di sostituire il fondo e aggiungere cavetto riscaldante, qualche lumaca scavatrice e sostituire le Vallisneria con delle echinodorus o cryptocorine ancora da valutare. Voi cosa ne pensate faccio bene o potrebbe essere un problema di ferilizzazione?
questa é la pianta di cui non ricordo il nome

Oggi ho notato anche un boom di filamentose soprattutto sul muschio assieme a un po’ di cianobatteri , sulla Vallisneria e la ludwigia

Servirebbero le analisi, come ti dicevo anche di là. Se riesci a metterle, vediamo che acqua hai.

Un po’ altini :thinking:

I pesci devono nuotare nell’acqua, non nei concimi. Mi sa che hai esagerato abbastanza con i dosaggi… Non sei il primo, per carità, che legge quel metodo per fertilizzare e poi fa guai :frowning:

Questo è quello che succede fertilizzando male e in dosi abbondanti, purtroppo.

Direi che possiamo cercare di ripartire daccapo con la fertilizzazione e farla in maniera più ordinata.
Il punto di partenza è l’acqua, quindi quando abbiamo le analisi di quella di rete vediamo come procedere. Ovviamente non mettere altri concimi per ora, specialmente l’azoto Cifo.

Eccole

Arsenico < 0.50 [10.0 microg/l]
Calcio 34.4 [200 mg/l]
Cloruro 0.6 [250.0 mg/l]
Conducibilit√† 225 [2500 microSiemens/cm a 20°C]
Durezza 13.0 [50 °F (consigliato)]
Enterococchi 0 [0 UFC/100ml]
Escherichia 0 [0 MPN/100ml]
Fluoruro 0.07 [1.5 mg/l]
Magnesio 11.5 [50.0 mg/l]
Nitrato 2.3 [50.0 mg/l]
pH 7.92 [6.5 - 9.5]
Potassio 0.3 [— mg/l]
Sodio 0.5 [200.0 mg/l]
Solfato 11.8 [250.0 mg/l]
Torbidit√† 0.29 [— NTU]
Residuo fisso 180¬∞ 144 [— mg/l]
Ammonio < 0,10 [0,5 mg/l]
Bicarbonato 139.5 [— mg/l]
Cloro residuo 0.06 [— mg/l]
Nitriti < 0,02 [0,5 mg/l]
Manganese 4.5

Con il conduttivimetro, riesci a misurare la conducibilità dell’acqua di osmosi che usi?

Cond acqua di osmosi sta 3-4

Ottimo, grazie per le informazioni.

Allora possiamo dire che l’acqua di osmosi è buona (talvolta ne vendono di pessima, peggio dell’acqua di rete).
L’acqua di rete è piuttosto buona, alcuni, compreso il sottoscritto, te la invidierebbero :rofl:
Tuttavia ti faccio notare una cosa.

Guarda la conducibilità. L’acqua di rete parte da circa 225 microsiemens/cm e smezzandola con osmosi inserisci acqua a circa 110 microsiemens/cm, che va abbastanza bene per le specie che ospiti.
Ora hai una conducibilità di quasi 500 microsiemens/cm, il che significa che hai aumentato (teoricamente) di circa 5 volte il contenuto in sali dell’acqua, rendendo inutile anche il taglio con osmosi. Questo aumento è quasi certamente dovuto alle enormi quantità di concimi che stai mettendo con quel metodo di fertilizzazione. E siccome la conducibilità non è scesa, gli elementi inseriti non stanno venendo consumati dalle piante ma rimangono in circolazione in acqua, a disposizione anche di alghe e cianobatteri.

Pertanto la prima cosa che farei è interrompere la fertilizzazione e fare alcuni cambi con acqua di osmosi per abbassare la conducibilità. Direi almeno di tentare di tornare verso i 200 microsiemens/cm (ovviamente fai più cambi parziali, non un cambio unico, altrimenti lo sbalzo è troppo grande per pesci e piante).

Dopodiché vediamo se la conducibilità sta ferma e riprendiamo la fertilizzazione in maniera più mirata e nelle giuste quantità :sunglasses:

Ottimo grazie allora oggi comincio a fare dei cambi quando arrivo a quei livelli ti informo

Va bene.
Se puoi, tieni nota di quanta acqua cambi e la conducibilità tra un cambio e l’altro. Così vediamo se c’è qualche rilascio dal fondo o se la conducibilità cala come dovrebbe.
Scrivi pure qui i vari risultati :wink:

Ho cambiato 10 litri di acqua adesso la conducibilità é a 410microsiemens/cm
PS ho testato l acqua di rete e risulta 302 microsiemens/cm la conducibilità

Continua con i cambi di sola osmosi finché non si abbassa.
Intanto osserva anche come cambiano le piante, le alghe e i cianobatteri.
Tienici aggiornati :wink:

:+1::+1::+1::+1::+1:

Salve ieri ho fatto un altro cambio di 20 litri
Da 420microsiemens/l a 370 le piante stanno peggiorando ogni giorno lo juncus sta ingiallendo a partire dal fondo e la ludwigia sta ripiegando le foglie della cima

Saranno recuperabili?

Le parti brutte difficilmente saranno recuperabili tuttavia le parti nuove che cresceranno saranno belle o comunque sistemabili.

Considera che interrompendo la fertilizzazione e facendo cambi le piante devono adattarsi quindi in realtà ci sta che ora non se la passino eccezionalmente.
Personalmente fare un altro paio di cambi in settimana per abbassare la conducibilità e poi ripartiamo con una fertilizzazione un po’ più mirata e misurata, altrimenti se ricominciamo a buttare badilate di concimi torniamo al punto di partenza :grin:

Non é che rischio di abbassare troppo il kh sostituendo solo acqua osmotizzata ora é attorno a 3°

In teoria dovresti arrivare su KH attorno al 2, in proporzione alla conducibilità. Non è un problema

Altro cambio di acqua 15 litri ora siamo a 310microsiemens/cm

Continua coi cambi, per ora non hai ancora tolto tutto il concime messo. Penso che con un altro più o meno arriviamo sui 250 microsiemens/cm che è un buon valore di partenza per ricominciare a ragionare.

Intanto come le vedi le piante? Le alghe?