Allestimento vasca 120x50x50 per discus

Ciao
È da un po che ho in mente di allestire una vasca per discus in teoria sarà 120x50x50
L’idea sarebbe di utilizzare sabhia fine per il fondo circa 3 cm e legni come arredo
Oltre alle echinodorus che altre piante potrei inserire considerando le alte temperature che a proposito volevo sapere la temperatura minima a cui possono stare senza incorrere a problemi di salute.
Ultima cosa che ospiti potrei mettere oltre ai classici dither…tipo dei ram o dei geophagus ecc

Grazie in anticipo

Ciao!
Allora, oltre alle echino potresti provare con della valli gigantea che è abbastanza robusta ma sappi che dovrai mettere tabs fertilizzanti a gogo, per altre piante lascio la parola a chi ne sa di più.

Come temperature invece io non andrei, per lunghi periodi, sotto i 28…meglio 29

Come altri inquilini, in quelle dimensioni, io non andrei oltre ai caracidi, se proprio vuoi altri ciclidi ci sarebbero gli Ap. agassizi ‘Alenquer’ che reggono bene quelle temperature, ma assolutamente no Geo e/o Biotodoma…in 120cm sinceramente già i discus li vedo al limite

Ah, dimenticavo… @Diego saprà di sicuro darti qualche info in più :slight_smile:

Anche io ho (ri)allestito un Rio 450 per i discus anche se il progetto è rimasto impantanato a metà perché ora sono preso fino ai capelli con altre questioni e gli acquari sono leggermente lasciati a loro stessi (non trascurati comunque, se la passano bene i pesci che ci sono) :exploding_head:

Va benone, mi raccomando che la sabbia sia fine e, se riesci, non calcarea altrimenti rompe le scatole con le durezze. Ovviamente con la mia fortuna l’ho trovata calcarea e quindi ho dovuto un po’ lavorarci per sistemare.
Legni vanno bene; data la forma dei discus, consiglierei di usare legni verticali, tipo radici e simili. Almeno i miei ci dormono di notte, fra due o tre radici che ho (appena riesco, vorrei aggiungerne altre).

In generale le galleggianti non hanno problemi. Sto tenendo tranquillamente Pistia, Limnobium e Salvinia, anche se quest’ultima sta cedendo sopraffatta dalla Pistia. Il Limnobium tira avanti. Tra l’altro ti aiutano con il carico organico e fanno ombra, i discus in generale apprezzano.

Una Vallisneria non ha bisogno di tabs fertilizzanti :rofl: :rofl: :rofl:
Me ne hanno data una mezza stecchita in negozio e l’ho piantata dai discus. Non è la mia pianta preferita ma vedo come viene e che effetto fa. Sta di fatto che ho foglie da un metro senza fertilizzazione :grimacing:

I miei sono piantati fissi a 27.5-28. Poi la temperatura per i discus (commerciali) è sempre una diatriba quindi…
In teoria tanti spingono con temperature alte (30+) per stimolare il metabolismo e farli crescere più in fretta, magari dando loro quarti di bue al colpo, cosa che non condivido particolarmente :roll_eyes:

Per gli abbinamenti, @sovramonte99 ha già fatto una buona panoramica!

Per le piante ok non dovrebbe essere un problema…in teoria anche la cabomba furcata sarebbe l’ideale come pianta insieme a un qualche echinodorus che ce ne son un sacco ti tipologie ed il gioco è fatto
Legni ne ho torba anche…il.filtro sarebbe un oase600 la luce forse dovrò schermarla ma quello è l’ultimo dei miei problemi…
Mi hanno anche consigliato cambi giornalieri del 10-20% o settimanali del 50% confermate?

Degli stendker che ne pensate?

Sì, però attento che discus, luci forti e fertilizzazione tanto d’accordo non vanno :wink:

Dipende tutto da come alimenti i discus. Se alimenti con iper-proteici contententi ad esempio cuore o fegato, allora bisogna cambiare un sacco. Da notare che ai discus non fa bene un’alimentazione del genere (in natura, dove trovano questi alimenti?).

Se hai un’alimentazione più consona alla specie, con piante che vanno (senza fertilizzare), carico organico proporzionato, può essere possibile e fattibile fare un cambio anche una volta alla settimana/dieci giorni e non molto consistente.
Dipende tutto dalla gestione.

Mi lasciano sempre perplesso. Preferisco esemplari meno selezionati, che in generale sono anche più resistenti.

Io ho dovuto metterci delle florenette perché stava andando, adesso però mi trovo con foglie anche da 150cm :sweat_smile:
Però l’effetto che fa nel mio mi piace davvero molto :slight_smile:

A livello teorico sono discus la cui selezione è stata spostata verso l’adattamento a valori più alti, a livello pratico ho letto di gente che effettivamente li tiene a quei valori senza problemi (a quanto pare…) stessa cosa per la riproduzione, sempre a livello teorico, si riproducono a valori meno estremi.
Io so di un negozio in centro a bassano che li tiene e devo dire che, parlando con il negoziante, è riuscito quasi a convincermi…poi bisogna vedere se sono le solite chiacchiere da negozio…

Son una selezione atta ad essere resistente a valori molto molto più alti.
Io preferisco esemplari meno selezionati. Comunque degli stendker veri non li trovi facilmente da ste parti…

Non si capisce come tu sia riuscito a far stentare una vallisneria, ma vabbè ahahahahha

Guarda che hai 120 cm di vasca. Non 2 metri. Già è piccola. Non rubare troppo spazio per le piante. :wink:
Preferisci delle galleggianti piuttosto.

Gli Stendker quando arrivano (se arrivano) spesso arrivano piccoli (per questioni legate al costo degli stessi) con tutti i problemi tipici di movimentare i discus quando ancora piccoli. A nessuno di noi piacciono particolarmente i selezionati😂 ma niente ti vieta di prenderli. Con i discus i wild sono ancora per pochi… se li prendi selezionati in generale non necessitano di valori estremi per vivere bene (ovvio acqua morbida e acida ma non devi andare ad usare la torba per esempio) mentre per portare avanti la covata spesso bisogna avere qualche riguardo in più (@Diego non usa torba comunque eh). Per la temperatura soprattutto all’inizio stai altino sopra ai 28 almeno, poi una volta ambientati bene puoi abbassare qualcosa… mai andato sotto i 26 comunque.
Se trovi dei veri stendker comunque sarebbe una esperienza interessante per confutare se effettivamente sono adatti a vivere in “acqua di rubinetto”. Consiglio: qualsiasi sia la tua scelta prendi un gruppo omogeneo per taglia e selezione. Più facili da mantenere e danno un effetto più naturale… a meno che non ti piaccia l’effetto Arlecchino…

Parlando con un mio amico negozionate sugli stendeker mi ha detto che per esempio alla fiera di Norimberga loro li tengono con impianto ad osmosi a circolo continuo e secondo me ma questo è mio pensiero il fatto che siano difficili da riprodurre sta nel fatto che magari noi li mettiamo in vasche con acqua neutra ma in realtà per stimolarne la ripro sempre secondo me necessitano di acqua tenera come i “wild” comunque questo è l’ultimo dei problemi🤣

Scusa ma… L’impianto a circolo continuo avrà anche le parti per risalare l’acqua. Se è un grosso allestimento, è normale, fanno sempre così per avere l’acqua sempre uguale.

Gli stendker sono una selezione particolare che resiste a valori di rubinetto.
Anche i Discus normali avrebbero grossi problemi ad essere tenuti in osmosi pura.
Secondo me si è confuso con i wild. Oppure ha capito male.
Purtroppo il 90% delle informazioni in questo ambito vengono tramandate con esagerazione per impressionare, senza un minimo di scientificità.

I wild invece probabilmente vengono tenuti proprio così.

Stento a crederci perché è proprio la “pubblicità commerciale” degli stendker. Che comunque non terrei in acqua di rubinetto, visto che nel mio caso ha una conducibilità di 400. Ma terrei a metà osmosi metà rubinetto. Credo vada valutato caso per caso.

Per esempio, andando direttamente alla fonte di chi li “produce” dichiarano di tenerli a questi valori:


Premesso che dopo aver speso probabilmente più di 100 euro a pesce, mai mi sognerei di tenerli a valori tra 0 e 30 di GH, anche se dichiarati come resistenti (hanno addirittura la “garanzia”) e che molte guide in quel sito le reputo al livello del maltrattamento, non posso ignorare che se han sempre vissuto a KH 8, portarli a KH 0 li farà schiattare.
Da qui, o hai capito male te, o ha capito male il negoziante, magari intendeva i wild, che lo vedo molto più probabile. Perché ha quanto pare, chi li produce dichiara qualcosa di diverso :thinking:

2 Mi Piace

Come compagni stavo valutando i microgeophagus altospinosus che dite fattibile o le temperature son troppo alte per loro? L’obbiettivo comunque sarebbe di allevarli a 28° e nel giro di un anno magari riuacire ad arrivare a 26° ma valuterò in seguito la cosa anche in base alle padelle che trovo

Non fare conti su questo. Coi discus a volte è meglio alzare piuttosto che giocare al ribasso. Gli altispinosus che avevo io erano di allevamento e per un anno sono stati bene. Anzi almeno smettevano di riprodursi quando d’estate superavo i 31 gradi. Non è un pesce che in natura vive tutto l’anno sopra i 26 gradi ma ti mentirei se ti dicessi che li ho visti in sofferenza. Io te li sconsiglio però: il mix temperature alte e cibo in abbondanza (fregano i discus) li fa gonfiare alla lunga… ti troveresti megliocon dei pesci abituati a stare costantemente ad alte temperature. Perché avevi pensato a loro? Che vediamo di trovare una specie con cui sostituirli.

2 Mi Piace

Perche tendono ad essere gregari rispetto ad altri amche se la mia esperienza con i nani si limita alla coppia in 80cm di lato lungo per cui non saprei se anche i ramirezi si potrebbero considerare tali ma volevo uscire un po dallo schema…se no un gruppo di agassizii ma qui il dubbio è se tenere un solo maschio o tentare di metterne due con 6 femmine per esempio

No nessuno di questi è gregario. Gli unici che di solito si consigliano in gruppo a parte gli altispinosus sono i dicrossus ma su questi ti risponde @Shadow

Edit: hai già i discus che sono gregari. Magari cerca qualcosa di non eccessivamente selezionato. Per il resto cerca un buon fit che non crei eccessivi problemi. Per esempio metti una coppia sola di apisto se vuoi mettere degli apisto. Comunque si solito si mettono compagni che necessitino di meno cure così è più semplice concentrarsi sui discus

1 Mi Piace

Effetivamente hai ragione e molto probabilmente prendero una coppia o harem di agassizii (mi sembra che per loro sia piu indicato l’harem giusto?)

L’harem con gli apisto funziona finché non hai, nello stesso momento, due femmine con i piccoli. Io non metterei troppa carne al fuoco… almeno non fin da subito. Per altro se vuoi metter un gruppetto ci vedo meglio dei dicrossus.

Intanto vi mostro come ho allestito la vasca😉

1 Mi Piace


Data una piccola sistemata ora dovremmo esserci

Ma è già popolata… I Discus dove li quaranteni?

Si praticamente è stata la fusione di due vasche che avevo che giravano da un po di mesi (scelta obbligata) i discus li quaranteno nei vari 100L che ho in giro vuoti o mal che vada ho una vasca da un metro che posso usare in caso quelle da 100L non bastassero