60 lt Apistogramma elizabethae

Buondì,

Dopo varie vicissitudini con varie altre coppie di apistogramma (nell’ordine: 1M bitaeniata, 1M agasizzi sp. tefe; 1M uaupesi 1F sp. tiquie cambiata per 1F uaupesi malata che purtroppo non ce l’ha fatta-era l’unico pesce che mi pareva essere una possibile femmina ma purtroppo era già malconcia in negozio), sono approdato ad una coppia di pesce di generi diversi ma della stessa specie:
una coppia di Apistogramma elizabethae!
L’acquario è un 60x30 di approssimativamente 60 lt. Il fondo è composto da sabbia inerte sugar size e detrito (c’è qualche granello più grosso derivante dal fondo dell’allestimento precedente ma al 95% è un fondo sugar size).
Sul fondo ci sono vari legni foglie di magnolia e di palma. Come unica pianta c’è della salvinia auriculata.
Valori:
T 25-27 gradi
Ph 6
Gh e Kh 0
EC < 100 ppm
Come compagni di vasca dei nannostomus marginatus.
La coppia si è acclimatata subito. Sono abbastanza spavaldi e si fanno vedere (questa specie sembrerebbe prediligere ambrature importanti ma i miei esemplari non sembrano averne bisogno. Non si mostrano impauriti ne stressati quindi me li godo con un ambrature modesta senza effetto Coca Cola). La coppia dopo circa una decina di giorni ha deposto. La prima riproduzione (vedi foto) non è stata molto numerosa e dopo poco gli avannotti sono stati abbandonati, non sono arrivati neanche al nuoto libero. Ci hanno già riprovato e spero in una nidiata più numerosa perché per il resto la femmina sembrava seguire bene gli avannotti (maschio abbastanza disinteressato).
Si tratta di esemplari wild. Non ho la location ma c’è stato un grosso import in tutta la zona di elizabethae dal rio Uaupes quindi ci sono buone possibilità arrivino da lì. Per ora li ho alimentati con secco e vivo. Cercherò di far un pastone prossimante … in qualsiasi caso passano la giornata a setacciare il detrito vegetale.
Lo specchio serviva solo per le foto. Non so se sia la specie o solo la mia coppia ma sembrano molto tranquilli per essere degli apistogramma.
Se ci sono novità, aggiorno


4 Mi Piace

bellissimi complimenti.
Una domanda, ma con KH 0 non rischi di avere un PH instabile?

1 Mi Piace

Non particolarmente. Mi spiego:
Il ph è stabile sul 6. Coi cambi (magari non dopo un solo cambio magari dopo 2/3) il ph tende a salire gradualmente. Anche con le somministrazioni di cibo un po’ alla volta tendo a farlo salire. Rimane sempre acido ma magari da 6/6.1 passa a 6.3/6.4. Lo faccio scendere utilizzando acidi forti (estratti, normalmente decolorati, in maniera da ambrate poco). In questo caso faccio attenzione e ne somministro poco per volta. La tendenza del ph in questi casi è scendere di qualche punto immediatamente per poi risalire in giornata. Non è mai stato un problema per i pesci questo tipo di sbalzo. Si parla di cambiamenti piccoli però che poi tendono a livellarsi. Non passo da 7 a 4 stabili per intenderci. Magari passo da 6,3 a 5,8 e poi si attesta in qualche ora a 6,1. Personalmente il ph di entrambi gli acquari è stabilmente basso. Il problema al limite sarebbe farlo scendere ulteriormente ma per ora non ne ho bisogno. Non noto sbalzi quando faccio la normale manutenzione.

1 Mi Piace

Con ph 6 anche la seconda schiusa non è stata esaltante ed è stata abbandonata dopo pochi giorni. La femmina ci ha riprovato ed è bella magra. Cerco di nutrirla meglio che posso ma è più interessata alla covata. Cerco di abbassare il ph

3 Mi Piace

Più che i valori, potrebbe essere l’alimentazione?

Entrerà anche l’alimentazione ma con ph sul 5 ho avuto una schiusa molto più positiva come numero di avannotti😬

1 Mi Piace

Sì, immagino, dicevo solo che una volta nati e a nuoto libero, probabilmente mancava cibo.
Con pH 5 sicuramente avrai più schiuse, ed è una cosa intelligente provare a tenere quei valori.
Poi una volta che son a nuoto libero credo che ciò che li abbia fatti morire sia la mancanza di sufficiente microfauna, perché penso che tu abbia tenuto i valori stabili e bassi. Speriamo bene per la prossima, incrociamo le dita, e fai foto! :joy:

Non erano arrivati neanche al nuoto libero e avevano ancora il sacco… per quello dubito che le volte scorse fosse quello il problema… comunque ora vado via 10 giorni quindi ciccia

2 Mi Piace

Ah ok, allora mi sembra più probabile la tua ipotesi.
Vabbe, vedremo tra dieci giorni :joy:

1 Mi Piace

Tra dieci giorni dubito rimanga qualcosa. Il fondo è fertile ma non so se riesce a sostenerli. Mi spaventa di più la femmina. È alla terza riproduzione consecutiva e inizia ad essere magretta @Shadow @sovramonte99

Interessante, vedrò di seguire gli sviluppi.
Comunque il maschio è meraviglioso! :heart_eyes:

1 Mi Piace

Grazie (lo uaupesi per me era ancora più bello… però questi sono molto tranquilli). Purtroppo sono in vacanza per dieci giorni e ho dovuto lasciare la covata e l’acquario a loro stessi (qualche problema con delle alghe… speriamo bene… io quello che potevo fare l’ho fatto - cambio più aeratore a palla)

Dopo più di dieci giorni di assenza l’acquario è una merda (esplosione di alghe) ma la covata sta benone

6 Mi Piace

Sono stati spostati in altri acquari. Nel senso che hanno cambiato acquario e l’acquario ha pure cambiato piano di casa. Insomma un giro senza fine. Gli avannotti oramai sono subadulti anche se con una grossa differenza a livello di taglia. La coppia ora con un po’ di tranquillità ha rifigliato

1 Mi Piace